Tips per realizzare la tua visual identity unica #brandlab

Nel post precedente ti ho parlato di come realizzo lo studio di un Brand identity.
In questo post ti voglio aggiornare sugli stimoli creativi che adopero per creare un’identità visibile di marchio = visual identity

Lo strumento maggiormente utilizzato da me è il moodboard ovvero un insieme di fotografie d’ ispirazione.

ispiration board mood board

Ispiration board

Come visualizzare i propri desideri, e trasformarli in obiettivi da raggiungere con il proprio biz?

MOODBOARD = BACHECA DI SUGGESTIONI E ATMOSFERE

L’ispiration board è uno strumento potente di ispirazione. Può essere creato per molteplici aspetti: dal progettare una vacanza, un anno di vita, o nel mio caso l’ho sempre adoperato per studiare le collezioni e capire che impronta, suggestione voglio dare ad una collezione di capi.

Ora lo adopero per studiare anche l‘identità visiva di un piccolo biz.

moodboard

Perché realizzare un ispiration board?

Perché avere davanti a sé , ogni giorno, un’immagine della vita che vorresti,o di ciò che vuoi raggiungere con il tuo lavoro è un monito continuo a lavorare per raggiungere i tuoi desideri, che diventano obiettivi.

Le tre parole chiave da considerare per creare un mood board sono:

  1.  DESIDERARE = tendere, aspirare a fare qualcosa di cui si ha bisogno o si sente la mancanza.
  2. OBIETTIVO = scopo o fine che si VUOLE raggiungere
  3. PROGETTO = piano di lavoro per raggiungere un obiettivo.
    Iniziamo a progettare la vita che vorremmo: in primis è bene mettere in luce, portare a conoscenza della mente i nostri desideri.

Per farlo ci serviamo di immagini, perché le immagini che vediamo stimolano i nostri centri neuronali e ci inviano dei messaggi che si traducono in desideri. Le immagini rievocano sensazioni, piacevoli o spiacevoli.

Scegliendo immagini che ci piacciono, di getto o di pancia lasciamo che sia il nostro istinto a guidarci e non la mente razionale. La mente razionale potrebbe non trovare accettabile un desiderio perché magari troppo difficile da raggiungere con i mezzi a disposizione.
Qui però siamo in una fase precedente: concedersi i desideri come un gioco. Sapere cosa si desidera può indicare una via da prendere, un senso nella nostra vita.

  1. PRIMO STEP: METTERE A FUOCO I DESIDERI
    Prendere 1 quaderno sul quali annotare i desideri
    NB: i desideri devono essere specifici esempio desidero lavorare come scrittrice per questa casa editrice. Non è valido scrivere desidero un lavoro nuovo dove guadagno tanti soldi, non è specifico, troppo vago e non include una direzione.
  2. SECONDO STEP: CERCARE LE IMMAGINI: tutte le foto che ti emozionano, ti piacciono a prima vista.
    Riviste di viaggi, cucina, arredamento, moda, bellezza, oggettistica, auto;
    Pinterest: ricerca per argomenti e salva in una bacheca dei desideri dell’anno. Poi stampale e ritagliale.
  3. TERZO STEP: RITAGLIARE E INCOLLARE
    Concepire questo lavoro on line non ha lo stesso effetto: per attivare l’energia per realizzare i tuoi desideri devi iniziare da atti concreti: stampa le immagini che hai trovato e ritagliale, se le hai dalle riviste dividile in cartelline ciascuna per un argomento ( viaggi, auto , case, oggetti, moda etc…)
  4. QUARTO STEP: CREA L’ARMONIA Prendere un cartoncino colorato ( anche la scelta del colore è istintiva) e incolla insieme le immagini creando un collage armonioso e gradevole alla vista.

E’ fondamentale tenere questa moodboard sempre in vista; scegli immagini per ogni desiderio che vuoi realizzare nell’arco di un anno, aggiungi a fianco delle parole, le puoi scrivere con pennelli , o pennarelli o gessetti, scegli la tecnica che più ti ispira, puoi aggiungere macchie di colore ad acquarello,pezzi di stoffa, foglie, nastri

Accosta immagini, e accessori e scritte in maniera armoniosa ed equilibrata.

Ricorda: le immagini parlano del tuo sogno, le parole indicano la progettualità, lo scritto rende razionale il tuo desiderio.

Per quanto riguarda le immagini per lo studio di un brand andranno divise per colore e sulla base dei colori emergenti e del loro significato psicologico, si trarranno da queste delle palette colore, che diverranno poi i tuoi colori di brand, allineando il loro significato ai valori personali che con il brand si vogliono trasmettere.

book style guide

Questo tipo di studio è parte integrante della mia consulenza branding e insieme all’azienda si studiano e progetta l’immagine visiva che si vuole dare al proprio brand.

mood board pr studio

La bacheca che otterrai servirà poi per creare un book style guide , se lo studio ti serve per creare la tua visual identity.

 

Questa è la tecnica che ho sempre adoperato per creare le collezioni, rievocando suggestioni e atmosfere, ed è la stessa tecnica  applicata allo studio di un’immagine personale o un’immagine branding.

Nel prossimo post blog inizierò ad affrontare lo stile delle immagini per il web.

Rimaniamo in contatto
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti e scarica subito i regali della libreria riservata

Invalid email address
Provaci. È possibile disdire in qualsiasi momento.
condividi il contenuto: