#IGstyle #flatlaystyle Tips & tricks: consigli e astuzie per realizzare dei FLATLAYS per personalizzare il tuo account instagram. 

 

Nel blog post precedente abbiamo affrontato l’argomento flat-lays che cos’è e come si crea una composizione per il tuo scatto flat-lay.

Oggi ti lascio con un altro punto di riflessione: L’inquadratura.

Letteralmente flat-lay significa Distesa piatta, ovvero scatto con inquadratura in piatto, o zenitale.
Nonostante lo stile imponga di tenere la macchina fotografica o lo smartphone perfettamente parallela al piano, esiste un piccolo trucco per evitare di appiattire tutti i volumi verticali, quali bottiglie, vasi di fiori, flute: tenere leggermente inclinato lo strumento adottato per lo scatto.

L’inclinazione deve essere minima, perché altrimenti, il rischi è che non sia più flat-lay, ma questo permette di evidenziare gli oggetti più alti, se sistemati nella composizione più verso l’alto della fotografia.

flat-lay la composizione
foto zenitale
flat-lay la composizione
flat-lay leggermente inclinato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un altro aspetto da considerare è la regola dei terzi.

La regola dei terzi consiste nel dividere lo spazio inquadrato in 3 settori orizzontali.

in modo da avere una base, un centro e una zona alta per inquadrature verticali.

flat-lay la composizione

Questa suddivisione ideale serve per controllare come i soggetti o gli elementi sono sistemati nel flat-lay: idealmente gli oggetti grandi vanno nella zona di sfondo e gli elementi più piccoli alla base. Ma l’unica regola che conta è che lo scatto sia armonico e non confuso, pieno di elementi legati tra loro.

E’ importante considerare anche come noi leggiamo l’immagine: nella lettura partiamo in alto da sinistra a destra scorriamo le parole, anche nell’osservare una fotografia facciamo così. Se teniamo presente questo principio, collocheremo il focus dell’immagine in alto a sx o al centro, facendo attenzione se l’inquadratura è verticale, come nell’immagine sopra oppure orizzontale. (queste regole, cambiamo se i soggetti sono persone, e quindi non è fotografia flat-lay! )

Il flat-lay dovrà raccontare una storia, ispirare, far immaginare l’osservatore, pertanto gli elementi saranno disposti con logica.

Prendiamo per esempio uno scatto di una ricetta di torta di mele, possiamo fotografare non solo la torta finita ma anche una fase dello svolgimento inserendo elementi che suggeriscano gli ingredienti.

flat-lay la composizione

 

Il flat-lay è funzionale allo storytelling, ecco perché è importante capire prima cosa si vuole comunicare e poi costruire la scena ideale.Lo scopo è incuriosire l’osservatore e farlo immaginare.

flat-lay la composizione

 

Nel prossimo blogpost approfondirò La luce nell’immagine.

Se vuoi rimanere aggiornata su tutti i post blog puoi iscriverti alla newsletter, in ognuna inserisco gli articoli pubblicati nei mesi precedenti. Le newsletter sono 10 l’anno. No spam!!

iscrizione newsletter
CLICCA SULL’IMMAGINE
Rimaniamo in contatto
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti e scarica subito i regali della libreria riservata

Invalid email address
Provaci. È possibile disdire in qualsiasi momento.
condividi il contenuto: